Biblioterapia sulla gioia: un assaggio

libro

Uno dei servizi che mi propongo di svolgere tramite questo spazio web è quello della biblioterapia. Si inizia a parlarne anche qui in Italia, dove tra l’altro abbiamo ottimi esponenti che da anni la studiano e la applicano. Prima fra tutte la dott.ssa Rosa Minnino che applica una biblioterapia clinica (essendo psicoterapeuta) e che ho avuto il piacere di conoscere, oppure della dott.ssa Monica Monaco. Ma ovviamente vi sono molti altri colleghi sparsi per l’Italia.

La Biblioterapia che applico è di tipo letterario per uno sviluppo personale, una crescita – ove possibile – interiore ed umana grazie al possibile aiuto dei libri adatti, delle pagine dei libri giusti al momento giusto in base al momento personale o all’argomento che si vuol trattare. L’obiettivo della Biblioterapia è quello di stare meglio e se possibile bene e a lungo

Qui di seguito abbozziamo un piccolo iniziale percorso di Biblioterapia evelutiva al quale tutti potete attingere e se desiderate interagire con il blog. Il tema che ho scelto è quello della Gioia. Un tema non banale e sicuramente non semplice ma di una urgenza essenziale. Viviamo di certo in un’epoca triste, qualcuno dice depressa e forse non sbaglia; a questo se aggiungiamo la crisi economica e morale che attraversiamo, possiamo dire di vivere in un trapasso epocale molto doloroso.

Eppure in tale periodo non dobbiamo farci schiacciare dai tempi cupi ma dar voce a quello che ogni uomo nella sua coscienza ha: l’anelito al bene, alla giustizia e alla felicità.

Il primo passo da fare ora è quello di andare ai testi. Ne ho scelti alcuni, molto brevi sui quali è importante sentire le proprie reazioni una volta letti o ascoltati (potete farveli leggere) e iniziare una discussione tra se stessi o tra più persone se decidete di essere almeno in due.

I brani chi ho scelto solo per introdurre questo tema della gioia sono i seguenti. Ci serviranno per “acclimatarci” col tema. Quindi buona lettura e buon inizia viaggio.

“Quando una sola volta tu vedi lo splendore della gioia sul viso di una persona amata, sai per certo che per un uomo non ci può essere altra vocazione che suscitare questa luce sui volti che lo circondano” (Albert Camus)

“Per sapere quanta felicità una persona può ricevere nella vita basta sapere quanta è capace di donare” (A. Schopenhauer)

“Qual è la gioia della rosa? quella di donarsi in sorriso di bellezza e poi subito sfiorire” ( Willa Cather)

“Per avere gioia bisogna condividerla. La gioia è nata gemella” (Lord Byron)

“Gioia,Gioia,Gioia. Lacrime di gioia. Non più il dio dei filosofi, ma il Dio di Abramo, di Isacco, di Mosè e dei profeti, il Dio di Gesù Cristo” (Blaise Pascal) 

“La gioia di vivere è la più grande potenza cosmica” (Pierre Teilhard de Chardin)

Propongo per entrare in ambiente solo queste poche frasi, aforismi e il primo lavoro da fare su se stessi è scegliere quelli che più ci piacciono e darne una motivazione e magari scegliere anche uno che non ci piace (o magari non ci piace nessuno) e motivarlo.

Mi piacciono questi brani? quali sensazioni provocano in me e perché? e come mi relaziono con esse? Quali sentimenti richiamano alla mia mente? perchè?

Buon lavoro

Annunci

2 thoughts on “Biblioterapia sulla gioia: un assaggio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...