La vera storia del pirata Long John Silver

1742 Madagascar. Se questa data e questo posto non vi dicono nulla, allora significa che non avete provato ancora la gioia e l’avventura di leggere “La vera storia del pirata Long John Silver” ed. Iperborea, di Bjorn Larsson.

E non leggerlo, soprattutto in questo periodo estivo, potrebbe essere davvero un peccato difficilmente perdonabile.

Larsson, da amante del mare qual è, ci regala un romanzo di quasi 500 pagine di una piacevolezza unica. Long John Silver, il terribile pirata con una gamba sola dell'”Isola del Tesoro”, viene fatto ricomparire dalla magnifica penna di Larsson propria in Madagascar, intento a scrivere le sue memoria. Dall’infazio fino ad oggi.

Chi pensa che ci si troverà davanti ad un resoconto noioso ed introspettivo ha completamente sbagliato nave. Ci si ritrova al contrario praticamente catapultati nell’apprendistato di un vero pirata tra porti, avventure, arrembaggi, mille storie. John Silver è cinico, approfittatore, furbo come una volpe, ma anche leale, giusto e impavido. Una storia che non solo ci regala una bellissima biografia del pirata fittizio più famoso, ma ci racconta anche la tratta degli schiavi, la vita sulle navi pirata, nelle piantagioni. A tratti toccante e malinconico, Silver ci fa sognare ideali di libertà e di indipendenza come pochi racconti che ho letto sono riusciti a fare.

Un libro ricco di spunti per guardarsi anche dentro e rispecchiarsi nel carattere di Silver e dei suoi compagni di vita. Un libro che ti prende a tal punto che come i marinai che poi diventano pirati, non vogliono più scendere dalle loro navi.

Che il diavolo mi porti se non dico che questo è un grandissimo libro!

Silver è il pirata che è in ognuno di noi.

Annunci

2 thoughts on “La vera storia del pirata Long John Silver

  1. Buongiorno e buona domenica!:)
    Con questo articolo mi hai fatto venire voglia di leggere questo libro, lo aggiungerò presto alla mia lista di libri da leggere! Ora sto leggendo “Ventimila leghe sotto i mari”, mi piacciono molto queste “storie marine” 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...