Ipotesi di futuro

Che l’editoria stia attraversando una fase di forte transizione – e quindi di insicurezza – lo sappiamo tutti ed è sotto gli occhi di tutti. Il trovare le soluzioni per una sana trasformazione, anche dovrebbe essere un vero impegno per tutti coloro che lavorano in questo settore, e in generale, per tutti coloro che credono al ruolo fondamentale della cultura nel nostro Paese, per lo sviluppo delle attuali e future generazioni.

Vorrei riportare le considerazioni che ho trovato Doppiozero.com . Sono riflessioni ed ipotesi interessanti, dove viene anche messa in rilievo la figura del libraio: “Da queste pagine emerge una consapevolezza chiara di quanto la funzione del libraio sia insostituibile e necessaria, e di come i suoi destini siano legati in prima istanza alla qualità delle persone e dei profili professionali.” E della necessaria urgenza per le librerie indipendenti, di fare rete.

Con piacere poi alla fine dell’articolo, si cita un libricino molto bello, che ho avuto modo di leggere appena uscito: “La voce dei libri” di Matteo Eremo ed. Marcos y marcos. Un libricino che fa un viaggio in 11 librerie indipendenti italiane. Una boccata di aria fresca e sudore, per chi crede ancora nella bellezza della lettura e dei libri.

Per la lettura dell’articolo, basta cliccare QUI

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...