“Geni egoisti” e le scelte dell’uomo

In questi ultimissimi giorni – al di là dei secchi gelati e delle mancate donazioni – è sorta una nuova discussione molto più interessante e drammatica. Direi sia il caso di aprirne anche qui un sano e civile confronto.

Di cosa sto parlando? Tutto nasce da Tweet di Richard Dawkins dove affermava l’immoralità di far nascere un figlio down. Chiaramente una dichiarazione del genere non poteva passare inosservata e certamente indifferenti. Non poteva essere così per coloro che portano questo dolore innocente nella loro famiglia, nè per coloro che questo dolore lo portano inciso nella loro pelle e nel loro animo; né tantomeno coloro che vogliono e desiderano un figlio, coloro che hanno avuto e forse anche attuato lo stesso pensiero di Dawkins.

Terreno molto molle e delicatissimo quello solcato dalla provocazione del professore. Ma chi è Dawkins? E’ un famoso biologo, scienziato e scrittore. Ha venduto milioni copie con il suo libro famoso: “Il gene egoista” del 1976 con varie edizioni successive. Cosa pensa e cosa sostiene la sua tesi è contenuto nei suoi libri. Coloro, invece, che la pensano diversamente dalla sua corrente di pensiero quale tesi solide portano a loro favore?

Il mio ruolo è quello di cercare di dare gli strumenti per capire, per far funzionare la testa o almeno di iniziare a farlo senza alcun preconcetto. Il campo della bioetica è talmente labile, difficile, drammatico e doloroso che bisogna entrare sempre in punta di piedi. In gioco vi è il dolore degli uomini.

Suggerisco una serie di testi per chi volesse iniziare a farsi un’idea, approfondire, aprirsi degli orizzonti e proseguire poi da solo.

1) “il gene egoista” di Richard Dawkins, ed Mondadori

2) “Il fenotipo esteso” R. Dawkins, ed. Mondadori

3) “Il più grande spettacolo della terra. Perchè Darwin aveva ragione” Ed. Mondadori

4) “L’illusione di Dio. Le ragioni per non credere” ed. Mondadori

Per la parte contro la teoria di Dawkins suggerisco:

1) “Il dolore innocente” di Vito Mancuso, ed Oscar Mondadori

2) “L’anima e il suo destino” di Vito Mancuso, ed. Raffaello Cortina

3) “Difendere Dio” di Moni Ovadia, ed Morcellania

4) “Handicap. Problema e messaggio.” di Maria Rosaria Marioni e Domenico Nasone. Ed. Piemme

Questi sono solo testi base senza alcuna pretesa di esaustività. Anzi il loro scopo è quello di innescare una sana curiosità al delicato tema, aprirne un dibattito serio nelle sedi opportune e soprattutto rendere un servizio alle nostre intelligenze, mettendole nelle condizioni di suscitare dubbi, domande, perplessità, ricerca. In una parola: pensare.

Buona lettura

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...