Il Commesso

Ci sono libri che non possono non essere letti. “Il commesso” di Bernard Malamud è uno di questi.

Ambientato in America, narra la storia di un negoziante ebreo Morris Bober, che conduce una vita misera e consumata dagli anni, e di Frank Alpine, piccolo ladro di origini italiane, che però ha deciso di riscattarsi e diventare un uomo onesto e degno di stima, aiutando Morris al negozio. Nella storia però entra un terzo personaggio chiave: Helen la figlia di Morris. Ed infatti il giovane Frank decide di restare anche e soprattutto per la presenza di Helen. Da qui parte una storia unica, particolareggiata, fatta di segreti, stati d’animo, emozioni che restano attaccati all’animo del lettore per giorni .

“Diede un’occhiata all’orologio e vide che era l’una passata. Rabbrividì e si alzò, poi si rimise a sedere con l’intenzione di aspettare ancora cinque minuti. Sentiva le stelle compatte come un peso lontano sopra di lei. Disperatamente sola, rimpiangeva la grazia primaverile della notte: le si era guastata tra le mani. Il desiderio e l’inutile attesa l’aveva prostrata.”

“La sofferenza, pensava, è come una merce. Scommetto che gli ebrei riuscirebbero a cavarne un vestito.”

“Al risveglio, cercò bellicosamente di riesumare una vecchia diffidenza per l’estraneo dal viso irregolare, ma invano. Perché l’estraneo non era più estraneo, era mutato. Ecco l’indizio di ciò che le stava accadendo. Un giorno sembrava uno sconosciuto, in agguato nell’angolo più nascosto di una buia cantina: il giorno dopo se ne stava ritto nella piena luce del sole, un sorriso sul volto, come se ciò che lei sapeva e non sapeva di lui si fosse fuso in un tutt’uno facile da ricordare, restituito alla sua integrità originaria.”

Piccoli assaggi di un grande capolavoro dell’animo umano. Peccato che Malamud sia troppo poco conosciuto e quindi sono grato a Minimum fax che vi ha dato voce e inchiostro. E’ un autore e un libro questo nello specifico, da leggere nelle sere autunnali ed invernali. Ogni capitolo va gustato come un buon bicchiere di vino alla luce del fuoco del camino o di una lampada da comodino. Fa crescere in umanità e ne abbiamo bisogno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...