“Borgo propizio” e “Le stelle non stanno a guardare”. Intervista a Loredana Limone

Nel fortunato lavoro di libraio, ho la fortuna di incontrare e conoscere autrici e autori importanti, che sono prima di tutto un arricchimento umano e poi anche professionale. Tra questi risulta senza ombra di dubbio la bravissima e molto simpatica, … Continua a leggere

Il caso dell’infedele Klara

Ritengo che il mestiere di un bravo libraio sia quello di scovare e tutelare i buoni libri. Oggi faccio questo e segnalo questo libro che dovrebbe finire – purtroppo – “fuori catalogo”, quindi non più in commercio. Il titolo di … Continua a leggere

La cittadella

cittadellaok

Ricordo che piansi alla fine di questo libro nell’inverno di diversi anni fa. Forse è stato anche l’unico libro che mi ha provocato questa reazione e sono convinto che il personaggio costruito da Cronin – il medico Andrew Menson –  non possa lasciare nessuno indifferenti. Questo personaggio che cerca di svolgere al meglio il suo lavoro e di essere una persona perbene, piace ai lettori perché non è esente da macchie nonostante i suoi buoni propositi.

Lo si apprezza tanto nel suo nascere come medico scrupoloso, nel suo evolversi carrieristico, nel suo crescere privato attraverso le sue storie d’amore. Ma soprattutto lo si ammira nei momenti più bui della sua vita, quando tocca il fondo, quando crolla e sembra quasi impossibile riabilitarsi.

Un romanzo umano, reale e drammatico. Molte sconfitte ma altrettanta realistica capacità di riscatto senza saltare le scale del dolore che accompagnano Andrew come ognuno di noi.

Un classico e come tale ha sempre cose nuove da dire, a tutti, in ogni epoca. Consigliato a chi ama le storie d’amore non mielense e distaccate dalla realtà e soprattutto a chi ama storie che rispecchiano l’animo umano di ogni tempo e che siano talmente realistiche da sembrare di averle vissute.

“Io e Dio”. Mancuso tenta percorsi e provoca domande salutari

L’origine del mondo, il perchè della religione, il perchè di Dio e allo stesso tempo della presenza del male; Cosa conta di più l’obbedienza o la libertà? l’autorità o l’autenticità? e in cosa crede chi dice di essere credente? le … Continua a leggere