La tristezza degli angeli

Esistono autori che prima ancora sono poeti. Stefànsson è uno di questi. Avevo già scritto di questo splendido autore scandinavo, quando ho trattato del suo romanzo “Luce d’estate. Ed è subito notte” ed Iperborea. Oggi ne riparlo per portare all’attenzione … Continua a leggere

“Borgo propizio” e “Le stelle non stanno a guardare”. Intervista a Loredana Limone

Nel fortunato lavoro di libraio, ho la fortuna di incontrare e conoscere autrici e autori importanti, che sono prima di tutto un arricchimento umano e poi anche professionale. Tra questi risulta senza ombra di dubbio la bravissima e molto simpatica, … Continua a leggere

Letti di notte. 21 giugno 2014

Si avvicina la data del 21 giugno. Inizia l’estate certo, ma è anche una data importante per chi lavora in modo serio ed appassionata nel mondo dell’editoria. E’ il giorno di “letti di notte” .

Segnalo questa pagina alla quale potete ricavare tutte le info utili.

La lettura e quella di qualità hanno bisogno del sostegno di tutti e di iniziative sane ed intelligenti come queste.

Il 21 Giugno leggiamo (anche) di notte

Leggere per…

Resto sempre più persuaso che la lettura, l’atto di leggere, debba essere una modalità – o meglio una possibilità – per tutti. Leggere è un vero atto di “potere” su se stessi, per avere gli strumenti adatti ad essere quanto più liberi possibili. Azione mai completa e mai definitiva, ma atto dovuto a noi stessi e a quanti ci sono vicini.

L’atto di leggere non è solo un momento tra tanti, ma dovrebbe essere un momento di forte intimità e allo stesso tempo di grandissima apertura al mondo (che avviene attraverso quello che leggiamo) e una grande apertura mentale.

Oggi – va detto – non mancano gli strumenti per leggere, manca il tempo che viene spesso diviso verso altre attrattive. Anche oggi siamo sempre noi ad essere gli artefici del nostro costruirci come persone.

A cosa dedichiamo il nostro tempo libero?

Il caso dell’infedele Klara

Ritengo che il mestiere di un bravo libraio sia quello di scovare e tutelare i buoni libri. Oggi faccio questo e segnalo questo libro che dovrebbe finire – purtroppo – “fuori catalogo”, quindi non più in commercio. Il titolo di … Continua a leggere

L’arte di saper rileggere

Il mercato del libro da diversi anni è diventato bulimico. Tutti possono pubblicare e molti lo fanno. Ci sono certamente dei grossi pregi, ma anche dei grossi difetti e limiti. Una volta un libro restava sugli scaffali o sui carrelli … Continua a leggere